Salta al contenuto

Tag: Maylis de Kerangal

Maylis de Kerangal, Riparare i viventi

15 Ottobre 2020

Recensione al libro: Maylis de Kerangal, Riparare i viventi, Feltrinelli, 2015 SCRITTURE 2015 Per Omero e i suoi contemporanei l’uomo non era unità ma aggregazione di organi tenuti insieme dal respiro. Ogni organo era sede di determinati sentimenti, di pulsioni, di forze che s’irradiavano agli arti. Quando Ulisse parla al proprio cuore e gli dice: “Sopporta,…

I commenti sono chiusi

Scritture 2015

Articoli L’intreccio e il tema. Qualche riflessione su “Tale of Tales” di Matteo Garrone – Cattedrale.eu, 2015   Recensioni Andrea Tarabbia, Il giardino delle mosche, Ponte alle Grazie, 2015 – Doppiozero, 29 novembre 2015 Eva Taylor, Carta da zucchero, Fernandel, 2015 – Blog di Alessandra Sarchi 2013-2020 Horst Bredekamp, Immagini che ci guardano. Teoria dell’atto iconico, Raffaello Cortina Editore, 2015 – La ricerca, 1 ottobre 2015 Nicola…

I commenti sono chiusi

La voce del corpo

6 Aprile 2017

Ho scritto un romanzo, La notte ha la mia voce, che vuole essere la storia di un corpo e molte volte, durante la sua stesura, mi sono domandata cosa legittimasse la mia esperienza soggettiva a iscriversi in un orizzonte più ampio, che fosse significativo per tutti, non solo per chi ha attraversato situazioni estreme e…

1 commento

“Riparare i viventi”, di Maylis de Kerangal

17 Marzo 2015

Per Omero e i suoi contemporanei l’uomo non era unità ma aggregazione di organi tenuti insieme dal respiro. Ogni organo era sede di determinati sentimenti, di pulsioni, di forze che s’irradiavano agli arti. Quando Ulisse parla al proprio cuore e gli dice: “Sopporta, che hai sopportato cose ancora più da cani”, sta facendo appello alla…

I commenti sono chiusi