Salta al contenuto

Tag: morte

I fantasmi e la memoria

17 Gennaio 2016

In una gelida mattina di carnevale, il 27 febbraio 1854, il compositore Robert Schumann uscito di casa in vestaglia verde e pantofole si getta nelle torbide acque del Reno donde viene ripescato da alcuni astanti per essere riportato a casa e, nel giro di poche ore, spedito per sua stessa richiesta in una clinica per…

I commenti sono chiusi

A cosa serve (anche) l’immaginazione

29 Marzo 2015

Martedì 24 marzo ho incontrato Simona Vinci per una chiacchierata su libri e scrittura, alla libreria Biblion di Budrio. Il piacere di dialogare con una persona che parla dei tuoi libri come se fossero suoi – cioè da dentro – è impagabile. Solo ‘facendo’ la scrittura si capisce come funziona, quali sentieri segreti l’autore ha…

I commenti sono chiusi

Così simile a una morte

18 Gennaio 2014

130 su 90. 140 su 110. 160 su 120.Ti vuoi calmare?Così ti scoppia il cuore. Va troppo forte. Ma cosa stai pompando nelle vene? Adrenalina, mica sangue. Guarda che hanno appena iniziato e ne avrai almeno per mezz’ora, quindi te lo ripeto, e adesso mi ascolti, calmati.È la voce che mi sovrasta e mi arriva…

I commenti sono chiusi

Così simile a una morte

27 Novembre 2013

Il 25 novembre si è celebrata la Giornata contro la violenza sulle donne, fra i tanti articoli usciti mi ha particolarmente colpito quello pubblicato da Tiziana de Rogatis su Leparoleelecose, per  l’accento che pone sulla corporeità dell’essere donna e su come ciò si esplichi, anche e con particolare ambivalenza, nel diventare madre. Qualche giorno prima…

Commenti

L’oscenità della morte

27 Aprile 2013

Articolo: L’oscenità della morte, Le parole e le cose, 17 ottobre 2011 1. Da un po’ di tempo a questa parte morire sembra diventato un reato; a voler essere un po’ meno iperbolici, è diventato un fatto straordinario che la percezione collettiva comune ha fretta di rimuovere, o all’opposto, ma si tratta delle due facce della stessa medaglia,…

I commenti sono chiusi